REGOLAMENTO SAXO CUP 1999

momo5

Super Moderator
Joined
25 January 2008
Messages
6,780
Likes
19
Points
0
Location
ROMA!!
TROVATO NEL SITO DELLA JOLLY CLUB


BENVENUTI NELLA SEZIONE DEL SITO JOLLY CLUB - SAXO CUP




Qui seguono alcune informazioni, indirizzi e nominativi che possono esservi utile per seguire ancora più da vicino le attività agonistiche della CITROEN SAXO. Visitateci frequentemente per conoscere i risultati, i commenti e le novità.

CITROEN ITALIA
Pubbliche Relazioni
Via Gattamelata, 41
20149 Milano
Tel. 02 39 76 24 31
Fax 02 33 00 29 89

DIREZIONE PUBBLICHE RELAZIONI - WALTER BRUGNOTTI

COMUNICAZIONE E COORDINAMENTO - MARCO FRESCHI, NATACHA RONGEAT

ASSISTENZA TECNICA - ANGELO MORO STABILINI

RESPONSABILE STAMPA E TV - FEDERICO D'AMORE

ADDETTO STAMPA - FRANCO FIORE



Per l'Organizzazione Sportiva:

JOLLY CLUB
Direzione
Viale Lunigiana, 46
20125 Milano
Tel. 02 66 71 06 91
Fax 02 66 71 10 09

Reparto Corse
Via Ornato, 84
20162 Milano
Tel. 02 66 10 13 76
Fax 02 66 10 31 20

GESTIONE SPORTIVA - ANDREA MULLER

MARKETING - MANUEL DE LEONIBUS

COORDINATORE TECNICO SAXO CUP - FRANCESCO MARINO

RICAMBI SAXO CUP - LUCA RICCIO

SERVIZI GENERALI SAXO CUP - MARIO BATTAGLIA, WALTER BASSI, DANILO ODDONE


MODULO
MODULO DI ISCRIZIONE per Trofeo Saxo Cup 1999
OMP
MODULO PER MISURE TUTA OMP RACING



NUOVO CALENDARIO SAXO CUP 1999

1. 05 Aprile NAPOLI (circuito cittadino)
2. 25 Aprile MAGIONE
3. 16 Maggio MISANO 1
4. 20 Giugno A1 RING - ZELTWEG (Austria)
5. 04 Luglio VALLELUNGA
6. 12 Settembre MISANO 2
7. 26 Settembre MONZA


NUOVO REGOLAMENTO SPORTIVO 1999

ART.1 - PRINCIPI GENERALI

1.1 Citroën Italia Spa, con l'approvazione della CSAI, indice e patrocina la 4a. Citroën SAXO Cup 1999 sulla base di manifestazioni con formula ad invito.

La gestione della Coppa è affidata al Jolly Club srl.

L'organizzazione delle manifestazioni in calendario è affidata ai singoli organizzatori.

1.2 Per la 4a. Citroën SAXO Cup 1999, in ordine di priorità, saranno applicati i seguenti regolamenti:

a) R.N.S., sue N.S. e relativi aggiornamenti;

b) Regolamento Particolare della Coppa ed eventuali Circolari Informative;

c) Regolamento Particolare di ciascuna manifestazione.

I casi non previsti dal presente Regolamento, così come i dubbi che possono derivarne dall'interpretazione, sentito il parere di Citroën Italia, saranno risolti dalla CSAI.
 

momo5

Super Moderator
Joined
25 January 2008
Messages
6,780
Likes
19
Points
0
Location
ROMA!!
Riferimento: REGOLAMENTO SAXO CUP 1999

ART.2 - CONCORRENTI / CONDUTTORI

2.1 La 4a. Citroën SAXO Cup 1999 è riservata ai titolari di Licenza di Concorrente e Licenza di Conduttore CSAI valida per il 1999.

2.2 Non potranno partecipare a questa Coppa i piloti di evidente notorietà FIA e i Campioni Italiani di qualsiasi specialità automobilistica degli ultimi 3 anni, fatta eccezione per i conduttori Under 25 e/o Femminile, i cui casi specifici saranno valutati come previsto dall'art.2.3 del presente regolamento sportivo.

2.3 Citroën Italia Jolly Club si riservano il diritto di valutare i casi di ogni singolo pilota, ai fini dell'ammissione alla 4a. Citroën SAXO Cup 1999 e dell'invito alle singole manifestazioni, senza doverne dare giustificazione, riservandosi inoltre la facoltà, nell’ambito dell’attività promozionale, d’invitare uno o più conduttori VIP alle singole manifestazioni. Tali conduttori VIP saranno ammessi " fuori classifica " e quindi non acquisiranno nessun punteggio e non toglieranno punti agli altri.

2.4 Qualora un concorrente e/o un conduttore, nel corso della stagione sportiva 1999, incorresse in provvedimenti di sospensione della licenza complessivamente superiori ad un mese, fatto salvo quanto disposto dall'art.84 del RNS, verrà escluso dalle classifiche della Coppa, dalla assegnazione dei punti e da eventuali contributi finali maturati potendo, se invitato da Citroën Italia Jolly Club alle manifestazioni successive al provvedimento disciplinare, concorrere solo ai contributi gara e il calcolo del punteggio per gli altri conduttori sarà effettuato non tenendo conto della presenza di tale/i conduttore/i.

2.5 Tutti i casi non previsti dal presente regolamento ed esclusivamente connessi con la partecipazione alla Coppa saranno risolti insindacabilmente da Citroën Italia Jolly Club.



ART.3 - VETTURE AMMESSE

3.1 Questa Coppa si definisce come Competizione Nazionale Riservata alle vetture Citroën SAXO VTS conformi al kit Citroën Sport e al Regolamento Tecnico della 4a. Citroën SAXO Cup 1999 stesso approvato dalla CSAI.

3.2 Ogni vettura dovrà essere in possesso di un passaporto tecnico CSAI del tipo in vigore dal 01/01/98 che sarà vistato ad ogni gara dai Commissari Tecnici. Il concorrente dovrà rispettare eventuali annotazioni riportate sul passaporto tecnico pena la non ammissione alla gara successiva.



ART.4 - ISCRIZIONI

4.1 I moduli " Iscrizione alla Coppa " saranno disponibili presso la sede del Jolly Club. Le modalità d'iscrizione alla 4a. Citroën SAXO Cup 1999 sono le seguenti:

* Entro il 05/02/99 tutti i concorrenti interessati dovranno far pervenire la domanda d'iscrizione alla Coppa ,debitamente compilata, a :

Jolly Club

4a.Citroën SAXO Cup 1999

viale Lunigiana, 46

20125 MILANO

Tel 02.66710691 Fax 02.66711009

* Entro il 15/02/99 il Jolly Club invierà ai concorrenti il Certificato d'Accettazione dell'iscrizione alla Coppa dei conduttori selezionati.

* Entro il 22/02/99 ogni concorrente di cui sopra, dovrà far pervenire, tramite bonifico bancario Lit. 3.500.000 ( tremilionicinquecentomila ), quale cauzione a garanzia, a :

Jolly Club srl - Piazza Istria, 12 - 20125 Milano

BANCA POPOLARE DI BRESCIA - Agenzia n. 4 di Milano

ABI : 5437 CAB : 01604 C / C : 666

Se il pagamento della cauzione a garanzia non fosse effettuato nei termini sopra descritti il Certificato d'Accettazione del conduttore selezionato risulterà nullo e verranno prese in esame, ad insindacabile giudizio di Citroën Italia Jolly Club, le domande d'iscrizione di altri conduttori.

4.2 L'importo della cauzione a garanzia di cui all'art. 4.1 del presente regolamento sportivo, verrà restituito al concorrente dopo che il conduttore selezionato avrà preso parte ad almeno cinque manifestazioni nel calendario della Coppa, ovvero abbia almeno partecipato regolarmente alle Prove Ufficiali di Qualificazione di ogni singolo evento.

Tale importo verrà restituito entro i 60 giorni successivi all'ultimo dei cinque eventi conteggiati di cui sopra.

4.3 L'iscrizione alla 4a. Citroën SAXO Cup 1999 darà diritto, previo invito alle singole manifestazioni da parte di Citroën Italia Jolly Club, a partecipare alle gare in calendario.

Ad insindacabile giudizio di Citroen Italia Jolly Club, potranno non essere invitati alle singole manifestazioni quei concorrenti e/o conduttori iscritti alla Coppa che, per motivi disciplinari o per qualsiasi altro motivo, ledessero l’immagine di Citroen Italia, dei suoi partners e della Coppa stessa durante tutta la stagione sportiva 1999.

Ogni concorrente s'impegna, in caso di reclamo e/o appello, a informare per iscritto Citroën Italia Jolly Club di quanto da lui stesso attuato, negli stessi termini previsti dalle norme CSAI al riguardo, pena il non invito alla manifestazione successiva e/o la non restituzione della cauzione a garanzia.

4.4 E' data facoltà ai singoli concorrenti, durante la stagione sportiva 1999, di proporre un conduttore in sostituzione di quello già selezionato nei termini di cui all'art.4.1, perdendo il diritto al rimborso della cauzione a garanzia se non in regola con quanto stabilito dall’art.4.2 .

Citroën Italia Jolly Club si riservano il diritto di valutare i singoli casi, ai fini dell'ammissione alla 4a. Citroën SAXO Cup 1999 e alle singole manifestazioni, senza doverne dare giustificazione.

E' prevista un'ammenda pari a Lit. 2.000.000 per ogni conduttore accettato oltre i termini previsti dall'art. 4.1.

Tale importo dovrà essere versato dal concorrente relativo al conduttore subentrante, sia esso concorrente Persona Fisica o Persona Giuridica, tramite bonifico bancario entro i termini comunicati di volta in volta dal Jolly Club ai singoli concorrenti, a :

Jolly Club srl - Piazza Istria 12 - 20125 Milano

BANCA POPOLARE DI BRESCIA – Agenzia n. 4 di Milano

ABI : 5437 CAB : 01604 C / C : 666

Il conduttore subentrante, il cui concorrente di riferimento sia in regola con il pagamento dell’ammenda di cui sopra, potrà quindi essere iscritto alla Coppa sia da un concorrente Persona Giuridica ( anche diverso dal concorrente P.G. che lo propone ) che come concorrente/conduttore Persona Fisica.

Il conduttore subentrante dovrà sempre ottenere il Certificato d’Accettazione che verrà inviato dal Jolly Club al concorrente che propone il nuovo conduttore ed eventualmente al nuovo concorrente, se diverso.

Ai concorrenti non in regola con il versamento di cui sopra, non verrà confermata l'accettazione del conduttore in oggetto.



ART.5 - TASSE D'ISCRIZIONE

5.1 L'iscrizione alla 4a. Citroën SAXO Cup 1999 è gratuita.

5.2 L'importo per l'iscrizione a ciascuna gara per ogni vettura è di Lit.520.000 (tassa iscrizione + assicurazione RC conduttori + I.V.A).

Il Jolly Club garantirà ai concorrenti (per ogni vettura iscritta) un contributo iscrizione pari a Lit.520.000 che verserà direttamente all'Organizzatore della singola gara.



ART.6 - MANIFESTAZIONI

6.1 La 4a. Citroën SAXO Cup 1999 si disputerà su 7 gare che si svolgeranno in circuito sulla base del calendario di cui all'art.6.3 del presente regolamento sportivo.

6.2 Ogni singola manifestazione, fatto salvo quanto contenuto negli artt. 7 e 8 del presente Regolamento Sportivo e fatta eccezione per quanto attiene alla gara sul circuito cittadino di Napoli la cui tipologia deve essere ancora definita, sarà strutturata in una sessione di Prove Ufficiali di Qualificazione (che permetteranno di stabilire lo schieramento di partenza della gara in funzione dei tempi ottenuti da ogni conduttore) e in una Gara.

Jolly Club si riserva di inserire, in accordo con l’Organizzatore, sia per le Prove Ufficiali di Qualificazione che per la Gara, una pre-griglia, in regime di Parco Chiuso, nella quale attuare eventuali controlli tecnici.

E' data facoltà ai Commissari Sportivi di ammettere alla gara conduttori che non abbiano compiuto alcun giro di qualificazione, a condizione che non eliminino conduttori già qualificati e partano in ultima fila, nel rispetto delle norme stabilite dal RNS e dal regolamento della Coppa.

6.3 Calendario:

1?05?Aprile?Napoli ( circuito cittadino )?*

2 25?Aprile?Magione?20 giri

3?16?Maggio?Misano 1?14 giri

4?20?Giugno?A1 Ring – Zeltweg ( Austria )?12 giri

5?04?Luglio?Vallelunga?18 giri

6?12?Settembre?Misano 2?14 giri

7?26?Settembre?Monza?10 giri

* la tipologia di gara sul circuito cittadino di Napoli è in fase di definizione e, in seguito, verrà comunicata da Jolly Club ai concorrenti.

Eventuali modifiche al calendario saranno tempestivamente comunicate ai concorrenti da Jolly Club.

6.4 Per ragioni di sportività e sicurezza la presenza di ogni pilota al briefing del Direttore di Gara, nell'orario e nel luogo indicati dal RPG di ogni manifestazione, é obbligatoria.

I conduttori che si schierassero sulla griglia di partenza senza essere stati presenti al briefing, o la cui presenza non sia comprovata dalla firma sull'apposito verbale, saranno passibili di un'ammenda pari all'importo della tassa d'iscrizione. Citroen Italia Jolly Club si riservano l’adozione di eventuali ulteriori provvedimenti.

6.5 Gli orari specifici di ogni singola gara saranno oggetto di integrazione del Regolamento Particolare della gara stessa.



ART.7 - PROVE UFFICIALI DI QUALIFICAZIONE

7.1 Avranno una durata minima di 30 minuti.

7.2 Tutti i Concorrenti/Conduttori che avranno superato le Verifiche Sportive e Tecniche potranno partecipare alle Prove Ufficiali di Qualificazione.

I Commissari Sportivi potranno, in qualsiasi caso, autorizzare a prendere il via in gara uno o più conduttori che abbiano i requisiti necessari stabiliti dal RNS, N.S. 16, art. 3.2 e dal regolamento della Coppa.

Indipendentemente dai tempi conseguiti nelle Prove Ufficiali di Qualificazione ma in regola con i minimi di qualificazione, saranno ammesse d'ufficio alla partenza della gara quattro conduttrici.

7.3 Ogni conduttore potrà utilizzare un solo veicolo, ovvero quello verificato ante-gara. E' vietata la T-car o la sostituzione di un veicolo iscritto dallo stesso concorrente. Se durante le verifiche tecniche post-qualifiche i Commissari Tecnici riscontrassero delle irregolarità tecniche su una o più vetture, i Commissari Sportivi, fatti salvi i casi di frode sportiva per i quali giudicheranno a parte, hanno la facoltà di annullare i tempi ottenuti dai rispettivi conduttori in oggetto ed, eventualmente, ammetterli alla partenza in ultima fila, secondo l’ordine stabilito in accordo con il Direttore di Gara.

7.4 Nel caso in cui il numero dei veicoli autorizzati a partecipare alle Prove Ufficiali di Qualificazione superasse il numero massimo consentito in ciascun circuito, verranno stabiliti, con l'Organizzatore, i corrispondenti raggruppamenti di Prove Ufficiali di Qualificazione. I conduttori designati a partecipare nei singoli raggruppamenti, saranno decisi dal Jolly Club in accordo con l’Organizzatore ( per esempio un raggruppamento per i numeri pari e uno per i numeri dispari ).

Per ragioni organizzative potranno essere stabiliti due raggruppamenti anche se il numero dei veicoli autorizzati a partecipare alla Prove di Qualificazione rientrasse nel numero massimo consentito in ciascun circuito.

Per i casi sopra descritti Jolly Club fornirà all’Organizzatore l’elenco dei conduttori dei due raggruppamenti che, a suo insindacabile giudizio, potrà essere stilato sulla base dei numeri di gara e/o sulla base della posizione nella classifica assoluta della Coppa riferita alla gara precedente a quella in oggetto ( un raggruppamento : conduttori 1° 3° 5° ecc.; l’altro raggruppamento : conduttori 2° 4° 6° ecc. ) oppure con altro sistema. Eventuali situazioni in cui ci fossero dei conduttori ex-aequo o non a punti nella Classifica Assoluta di Coppa saranno valutate volta per volta, tenendo eventualmente presente il loro numero di gara ( pari o dispari ) per il loro inserimento nei rispettivi raggruppamenti, o con altro sistema.

In accordo con il Direttore di Gara e i Commissari Sportivi, sulla base della classifica di ogni singola sessione delle Prove Ufficiali di Qualificazione, verrà ammesso alla partenza della gara un numero pari di conduttori fino al raggiungimento del numero massimo autorizzato dalla capacità della pista, fatto salvo quanto stabilito negli artt. 7.2 e 7.3 .

In accordo con il Direttore di Gara e i Commissari Sportivi, verrà attuata la norma, di cui all’art. 6.1 comma 9 N.S.16 Annuario CSAI, secondo la quale, sulla griglia di partenza, vengano schierati dietro al conduttore autore della pole-position, i conduttori del suo raggruppamento secondo l’ordine dei rispettivi tempi e, nell’altro lato della griglia di partenza, vengano schierati i conduttori dell’altro raggruppamento in base ai rispettivi tempi.

7.5 Se per qualsiasi motivo le Prove Ufficiali di Qualificazione non potessero essere disputate lo schieramento per la gara sarà determinato dai Commissari Sportivi e dal Direttore di Gara.



ART.8 - GARE

8.1 Le gare si svolgeranno, sui circuiti designati, a giri. Il numero di giri da compiere per ogni singola gara, come specificato nell'art. 6.3 del presente Regolamento Sportivo, é stato determinato tenendo conto che la distanza minima da coprire sarà di km.40 e la distanza massima di km.60.

8.2 Il numero max delle vetture ammesse alla partenza della gara verrà deciso dal Direttore di Gara in accordo con i Commissari Sportivi. Determinata la griglia di partenza dopo le Prove Ufficiali di Qualificazione la partenza verrà data "da fermo" con motore acceso.

8.3 Ogni conduttore potrà utilizzare un solo veicolo, ovvero quello verificato ante-gara. E' vietata la T-car o la sostituzione di un veicolo iscritto dallo stesso concorrente.

8.4 In accordo con il Direttore di Gara le vetture potranno essere precedute, nel giro di pista necessario per il posizionamento sulla griglia di partenza, dalla Vettura Ufficiale di Citroën Italia.



ART.9 - PARCO CHIUSO

9.1 Al termine delle Prove Ufficiali di Qualificazione e dopo l'arrivo di ogni gara i conduttori, seguendo le indicazioni degli Ufficiali di Gara, dovranno condurre, senza sostare, le vetture in Parco Chiuso.

9.2 Le vetture dei primi 3 classificati Assoluti e/o dei primi 3 classificati Under 25 e/o delle prime 3 classificate della Femminile, potranno essere schierate sulla pit-lane o sulla linea del traguardo per il tempo di premiazione solo su specifiche indicazioni degli Organizzatori dell'evento.

9.3 Le vetture portate in ritardo nel Parco Chiuso saranno escluse dalla classifica.

9.4 Tutte le vetture dovranno sostare nel Parco Chiuso nei 30 minuti successivi all'orario di esposizione della classifica delle Prove Ufficiali di Qualificazione e della Gara.

I concorrenti e i conduttori dovranno restare a disposizione dei Commissari Sportivi fino alla promulgazione della classifica definitiva.

9.5 In caso di reclamo o su decisione dei Commissari Sportivi alcune vetture potranno essere trattenute oltre l'orario previsto.



ART.10 - ZAVORRA

10.1 Il primo classificato della Classifica Assoluta di ogni gara dovrà presentarsi con la propria vettura alle Verifiche Tecniche della gara successiva in calendario con una zavorra di 15 kg.

10.2 In caso di ulteriore vittoria, dovrà presentarsi con la propria vettura alle Verifiche Tecniche della gara successiva in calendario con una zavorra di 30 kg (15 kg + 15 kg = 30 kg), che sarà comunque la zavorra max prevista anche nel caso in cui dovesse conseguire un'altra vittoria.

10.3 Ogni " non vittoria " del pilota soggetto dell'art.10.1, dà diritto, per la gara successiva in calendario, ad eliminare dalla vettura zavorrata 15 kg di zavorra, fino a ritornare al peso minimo della vettura.

Anche l'eventuale non partecipazione del pilota in oggetto ad una o più gare successive alla gara in cui ha conseguito un primo posto é da intendersi come " non vittoria ".

10.4 La zavorra dovrà essere fissata secondo le norme regolamentate dalla CSAI (art. All. J 252.2.2) ed il concorrente dovrà farne dichiarazione alle verifiche pre-gara.

10.5 A tutte le vetture zavorrate verrà apposto sul tetto uno specifico adesivo per evidenziare i kg di zavorra presenti in vettura.

10.6 Le zavorre sono vincolate ai risultati del pilota e non a quelli della vettura. Pertanto chi dovesse cambiare vettura durante la stagione dovrà comunque tenere conto dei propri risultati come pilota.



ART.11 - CATEGORIE

11.1 Per ogni gara verranno redatte 3 classifiche separate così suddivise:

* Classifica Assoluta?-?in base alla classifica generale

* Classifica Under 25?-?in base alla classifica riservata ai nati dal

??01/01/74 in poi

* Classifica Femminile?-?in base alla classifica riservata alle donne

Per definire la categoria di appartenenza, ogni conduttore dovrà specificare nel modulo d'iscrizione alla Coppa se è "Under 25" e/o "Femminile".
 

momo5

Super Moderator
Joined
25 January 2008
Messages
6,780
Likes
19
Points
0
Location
ROMA!!
Riferimento: REGOLAMENTO SAXO CUP 1999

ART.12 - ATTRIBUZIONE DEI PUNTI

12.1 Per ogni gara, ad eccezione della gara di Napoli, verranno attribuiti i seguenti punteggi :

Posizione Assoluta?Under 25?Femminile

?1°?30?30?30

?2°?25?25?25

?3°?22?22?22

?4°?20?20?20

?5°?18?18?18

?6°?16?16?16

?7°?14?14?14

?8°?13?13?13

?9°?12?12?12

?10°?11?11?11

?11°?10?10?10

?12°? 9? 9? 9

?13°? 8? 8? 8

?14°? 7? 7? 7

?15°? 6? 6? 6

?16°? 5? 5? 5

?17°? 4? 4? 4

?18°? 3? 3? 3

?19°? 2? 2? 2

?20°? 1? 1? 1

I punteggi non sono cumulabili; ogni categoria fa classifica a sè.

Per la gara di Napoli, per ogni categoria, verranno attribuiti i seguenti punteggi :

* A tutti i partecipanti alla 1a. fase??5 punti

* L’ulteriore sistema di punteggio verrà comunicato in seguito tramite Circolare Informativa dopo la definizione della tipologia di gara.

12.2 Il vincitore della Coppa sarà il conduttore che otterrà il maggior numero di punti nella Classifica Assoluta, tenendo conto di sei risultati max.

Il vincitore dell'Under 25 sarà il conduttore che otterrà il maggior numero di punti nella Classifica Under 25, tenendo conto di sei risultati max.

La vincitrice del Femminile sarà la conduttrice che otterrà il maggior numero di punti nella Classifica Femminile, tenendo conto di sei risultati max.

12.3 In caso di ex-aequo in gara, sia per i punteggi che per i contributi spese partecipazione, si procederà sommando i punti ( o l'importo dei contributi ) relativi dividendo poi la somma ottenuta per il numero dei soggetti (es. 2 piloti ex-aequo in 6a. posizione : si sommano i punti del 6° + i punti del 7° e si divide per due: 16 + 14 = 30 ; 30 : 2 = 15 punti a testa )

Eventuali spareggi di qualsiasi posizione nella classifica finale della Coppa, per qualsiasi categoria, verranno effettuati prendendo in esame il maggior numero di vittorie e, in caso di ulteriore parità, il maggior numero di secondi posti, di terzi e così via.



ART.13 – CONTRIBUTO FORFETTARIO

13.1 Jolly Club garantirà i seguenti contributi forfettari in Lire italiane, a condizione che il conduttore prenda il via alla partenza, dopo aver superato regolarmente le Verifiche Sportive e Tecniche, le Prove Ufficiali di Qualificazione e le successive Verifiche Tecniche.

Per ogni gara un totale di Lit. 46.000.000 così suddiviso :

Posizione Assoluta Under 25 Femminile

?1°?7.000.000?1.000.000? 1.000.000

?2°?5.000.000?700.000?700.000

?3°?4.000.000?300.000?300.000

?4°?3.500.000

?5°?3.000.000

?6°?2.500.000

?7°?2.000.000

?8°?2.000.000

?9°?1.500.000

?10°?1.500.000

?11°?1.000.000

?12°?1.000.000

?13°?1.000.000

?14°?1.000.000

?15°?1.000.000

?16°?1.000.000

?17°?1.000.000

?18°?1.000.000

?19°?1.000.000

?20°?1.000.000

Al termine della Coppa per un totale di Lit. 129.000.000 così suddiviso:

Posizione Assoluta Under 25 Femminile

?1°?30.000.000?5.000.000? 5.000.000

?2°?25.000.000

?3°?20.000.000

?4°?15.000.000

?5°?10.000.000

?6°?5.000.000

?7°?4.000.000

?8°?4.000.000

?9°?3.000.000

?10°?3.000.000

13.2 Tutti i contributi sono cumulabili.



ART.14 - VERIFICHE TECNICHE D'UFFICIO

14.1 Le vetture debbono obbligatoriamente rispondere alle norme fissate nel Regolamento Tecnico della 4a. Citroën SAXO Cup 1999, nel manuale d'officina della Citroën SAXO VTS, nel manuale Citroën Sport " Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup - Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione ", nelle eventuali note integrative ai manuali stessi e nelle note tecniche supplementari emanate da Citroën Italia.

14.2 Dopo le singole gare verranno effettuate obbligatoriamente delle Verifiche Tecniche d'Ufficio di 3 vetture.

14.3 A discrezione di Citroën Italia potranno essere richieste ulteriori verifiche tecniche e, in accordo con i Commissari Sportivi e Tecnici, si potrà procedere alla piombatura di alcuni particolari meccanici anche al termine delle Prove Ufficiali di Qualificazione.

14.4 I Commissari Sportivi e Tecnici potranno richiedere la collaborazione di Citroën Italia per controlli che non potessero essere effettuati in circuito. In questo caso, a discrezione di Citroën Italia, potranno essere sostituiti i pezzi prelevati dai Commissari Sportivi e Tecnici con altri nuovi.

Oltre ai casi indicati, Citroën Italia si riserva il diritto, in ogni momento della manifestazione, di farsi consegnare dai concorrenti i particolari delle loro vetture, dando in cambio gli stessi particolari nuovi e si riserva inoltre di far montare obbligatoriamente particolari meccanici e/o elettrici in sostituzione di quelli esistenti.

Le vetture che durante la gara dovessero subire incidenti dovranno essere riparate per la gara successiva.

In sede di verifiche tecniche ante-gara Citroën Italia si riserva il diritto di escludere una vettura dalla gara se non perfettamente riparata in tutti gli aspetti funzionali ed estetici.

In accordo con i Commissari Sportivi e i Commissari Tecnici CSAI, in collaborazione con Citroën Italia, potranno essere effettuate dal martedì successivo alla gara, delle verifiche tecniche relative a motore, cambio, frizione, differenziale, sistema frenante, scarico, sospensioni, conformità vettura, presso :

Jolly Club – Reparto Corse

Via Ornato, 84 – Milano

Tel 02.66101376 – Fax 02.66103120

I particolari oggetto di queste verifiche tecniche presso Jolly Club potranno, ad insindacabile giudizio di Citroën Italia, essere sostituiti con altri nuovi solo se deteriorati o inutilizzabili causa smontaggio durante i suddetti controlli tecnici.

Per ogni controversia relativa all'interpretazione del presente regolamento Citroën Italia, in qualità di soggetto giuridico attivo nella difesa dei propri interessi e di quelli della Coppa, durante tutte le fasi del giudizio, fornirà agli organi competenti documentazione e consulenza tecnica fin dall'inizio di qualsiasi procedimento.

14.5 Il Jolly Club sarà presente in ogni gara per assistere i partecipanti con un Ufficio Mobile dedicato alla Coppa e un Camion Officina attrezzato per le Verifiche Tecniche e per il Servizio Vendita Ricambi.

I tecnici Jolly Club collaboreranno per il regolare svolgimento di tutte le operazioni tecniche con i Commissari Tecnici CSAI.



ART.15 - NUMERI DI GARA

15.1 I numeri di gara verranno assegnati dal Jolly Club ad ogni conduttore e saranno fissi per tutta la durata della Coppa.

15.2 Le posizioni e le dimensioni dei numeri di gara sono fisse e verranno specificate nel piano di distribuzione della Pubblicità Obbligatoria che verrà comunicato ai concorrenti tramite Circolare Informativa.

15.3 I numeri e le placche portanumero verranno distribuiti dal Jolly Club.



ART.16 - PUBBLICITA'

16.1 Gli adesivi pubblicitari degli sponsor della 4a. Citroën SAXO Cup 1999 dovranno essere applicati sulle vetture come da schema che verrà fornito tramite Circolare Informativa.

16.2 Sarà consentito ai concorrenti di applicare scritte pubblicitarie sulle vetture da gara, così come sull'abbigliamento ignifugo dei piloti, sempre che obbediscano a quanto stabilito dalle norme che regolano la materia pubblicitaria nell'ambito dell'automobilismo emanate dalla Legge Italiana e dalla CSAI e che rispettino gli spazi pubblicitari previsti per la Pubblicità Obbligatoria della Coppa.

16.3 In ogni caso la pubblicità del concorrente non dovrà essere in alcun modo in concorrenza con la Pubblicità Obbligatoria della Coppa o con Citroën .

16.4 Le vetture, per essere ammesse alle Verifiche Tecniche, dovranno riportare la Pubblicità Obbligatoria secondo le presenti norme.

16.5 Le scritte pubblicitarie riguardanti la Pubblicità Obbligatoria da applicare sulle vetture e sull'abbigliamento ignifugo dei piloti saranno distribuite dal Jolly Club.

I concorrenti dovranno provvedere a reintegrare eventuali scritte pubblicitarie mancanti richiedendole al Jolly Club. Qualora sulle vetture e sull' abbigliamento ignifugo dei piloti mancassero le scritte pubblicitarie obbligatorie, o la loro applicazione non fosse conforme, il concorrente non percepirà i contributi spese partecipazione di cui all'art. 13.1 del presente regolamento sportivo.

16.6 Ciascun pilota dovrà indossare obbligatoriamente, durante le Prove Ufficiali di Qualificazione e la Gara, la tuta OMP omologata CSAI, fornita da Citroën Italia Jolly Club.

Marca e tipo dei rimanenti accessori ignifughi necessari durante le Prove Ufficiali di Qualificazione e la Gara (casco, sottocasco, sottotuta, scarpe, calze e guanti) sono liberi purché omologati CSAI (come previsto dal RNS N.S.8).

L'abbigliamento sportswear (non ignifugo) fornito da Citroën Italia Jolly Club ai piloti é obbligatorio in tutte le occasioni non-agonistiche (Hospitality, briefing ecc.) durante la manifestazione.

L'eventuale mancata osservanza di una delle norme riguardanti l'abbigliamento ignifugo OMP e/o l'abbigliamento sportswear Citroën Italia non consentirà al concorrente di percepire i contributi spese partecipazione di cui all'art.13.1 del presente regolamento sportivo.

16.7 Citroën Italia e i suoi partners, presenti nello schema della Pubblicità Obbligatoria, si riservano il diritto di utilizzare, sia in Italia che all'estero, a scopi pubblicitari o promozionali, senza preavviso e senza rimborsi, i nomi, i dati personali, le immagini e i risultati dei partecipanti alla Coppa.



















4a. Citroën SAXO Cup 1999



REGOLAMENTO TECNICO





ART.1 - VETTURE AMMESSE

1.1 La 4a. Citroën SAXO Cup 1999 è riservata esclusivamente alle vetture Citroën SAXO VTS conformi al presente regolamento tecnico.



ART.2 - PRESCRIZIONI GENERALI

2.1 Tutto ciò che non è specificato nel presente regolamento, nel manuale d'officina, nel manuale Citroën Sport " Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup - Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione, stagione 1999 ", nelle eventuali note integrative agli stessi manuali e nelle note tecniche della Citroën Italia, è rigorosamente vietato.

Ogni intervento sulla vettura che abbia per oggetto la meccanica, la struttura, la carrozzeria, l'impianto elettrico e i vari equipaggiamenti, dovrà essere effettuato secondo quanto stabilito dal presente regolamento tecnico, dal manuale d'officina, dal manuale Citroën Sport "Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup - Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione", da eventuali note integrative agli stessi manuali e dalle note tecniche fornite da Citroën Italia. Per tutte le parti per le quali il presente regolamento non prevede libertà di modifica o di sostituzione, si farà riferimento ai sopracitati manuali, alle note tecniche e in subordine al catalogo ricambi forniti da Citroën Italia.

Il catalogo " Pezzi Competizione " di Citroën Sport é, inoltre, da considerare parte integrante del Regolamento Tecnico della Coppa.

Eventuali aggiornamenti e/o modifiche introdotte nella produzione di serie e/o nei cataloghi ricambi dal Costruttore e/o nella composizione del kit specifico della Coppa, durante il periodo di svolgimento della stessa, potranno essere espressamente autorizzati tramite Circolare Informativa e saranno permessi sulle vetture partecipanti solamente dalla manifestazione successiva a quella in cui Citroën Italia avrà informato la CSAI delle modifiche e/o degli aggiornamenti.

Tutti gli strumenti di misurazione, le attrezzature tecniche e i relativi sistemi di rilevamento messi a disposizione da Citroen Italia tramite Jolly Club, visionati dai Commissari Tecnici CSAI, sono l’unico strumento di riferimento, inappellabile, per ogni tipo di misurazione, in qualsiasi circostanza e/o condizione climatica, durante tutto l’arco di ogni singola manifestazione e/o durante le Verifiche Tecniche d’Ufficio ( art. 1.4.4 del regolamento sportivo della Coppa ) nell’arco della stagione sportiva 1999.



2.2 Per le Prove Ufficiali di Qualificazione e la Gara le centraline saranno sigillate e contrassegnate dai tecnici di Citroën Italia Jolly Club, sotto il controllo dei Commissari Tecnici CSAI.

Ogni singolo concorrente dovrà obbligatoriamente consegnare ai tecnici di Citroën Italia Jolly Club la propria centralina prima delle Prove Libere, negli orari comunicati dal Jolly Club stesso ai partecipanti ad ogni singola manifestazione. Le centraline verranno ridistribuite a sorteggio e consegnate ai concorrenti, prima dell'inizio delle Prove Libere, dai tecnici di Citroën Italia Jolly Club.

Durante le Verifiche Tecniche ante-gara verranno piombate le centraline. I concorrenti che, nel corso delle Prove Libere, avessero riscontrato problemi alla centralina loro assegnata, dovranno avvisare immediatamente i responsabili di Citroën Italia Jolly Club che provvederanno, eventualmente, alla sostituzione della stessa prima della regolare punzonatura durante le Verifiche Tecniche ante-gara.

La mancata osservanza delle norme sulla consegna delle centraline, nei termini indicati da Jolly Club, segnalata dai Commissari Tecnici ai Commissari Sportivi, porterà all’esclusione immediata del concorrente e del conduttore dalla gara in oggetto ed eventualmente all’esclusione dalla Coppa.

2.3 Il Servizio Assistenza Ricambi svolto dal Jolly Club prevederà per i concorrenti uno sconto del 20% sul prezzo di listino. Per informazioni rivolgersi a :

Jolly Club - Reparto Corse

via Ornato 84 - Milano

Tel 02.66101376 - Fax 02.66103120



ART.3 - KIT CITROËN SPORT

3.1 E' obbligatorio il montaggio del kit Citroën Sport (codice: Kit 6862) sulla vettura. Il kit comprende i seguenti particolari:

codice?descrizione?quantità

?MOTORE

H 016 540?lamiera?1

H 016 446?valvola?2

H 016 221?vite fissaggio albero motore?4

H 016 868?tubo?1

H 016 562?regolatore pressione benzina?1

H 016 503?modifica cartografia centralina?1

H 016 539?recuperatore olio ( kit completo )?1

---------------?Il kit completo recuperatore olio comprende :

H 016 872?manicotto gomma isolante lung. cm 15 e?1

---------------?tubo gomma lung. cm 55 diametro est. mm.25 e?1

---------------?fascetta?1

H 016 538?tubo gomma lung. cm 90 diametro est. mm.25?1

=?kit di 2 squadrette + 2 viti di fissaggio?1

H 016 505?Gruppo Supporti Motore

H 016 448?supporto motore?1

H 016 510?ammortizz. supp. motore?1

H 016 509?distanziale?1

H 016 504?spessore?1

H 016 458?reggispinta?1

T 010 556?supporto motore antisbattimento?1

H 016 616?bielletta?1

H 016 506?supporto scatola cambio?1

H 016 618?manicotto?1

H 016 439?filtro aria?1

H 016 563?radiatore?1

H 126 840?cavetto elettrico?1

H 016 828?motoventilatore?1

H 016 500?Scarico

H 016 240?bitubo?1

H 016 244?marmitta catalitica?1

H 016 246?tubo intermedio?1

H 016 263?silenziatore?1

H 016 566?collare?2

H 016 567?molla di fissaggio?1

H 146 817?cartuccia silicone?1

?TRASMISSIONE

H 026 495?disco frizione cerametallico?1

H 026 547?pedale frizione?1

H 026 621?reggispinta pedale?1

H 036 595?albero secondario 13 denti?1

H 036 589?scatola differenziale corona 59 denti?1

H 036 604?chiavistello?1

H 036 590?sincro 1° - 2°?1

H 036 591?sincro 3° - 4°?1

T 036 802?lamiera leva?1

?ASSETTO - TRENO ANT + POST

H 066 481?pivot sx completo?1

H 066 482?pivot dx completo?1

(H 096 231) cartuccia ammortizzatore ( nei pivot )?(2)

H 122 423?lamiera rinforzo ( tipo ’98 )?2

H 021 769?piastra superiore ( tipo ’98 )?2

T 090 706?rotula piastra superiore ( snodo sferico )?2

H 066 512?distanziale piastra superiore?2

H 066 156?piastra a vite ( tipo ’98 )?2

H 096 436?molla?2

H 096 050?scodellino superiore molla?2

H 096 051?scodellino inferiore molla?2

R 090 101?contro ghiera scodellino inferiore?2

H 096 010?ammortizz. post. con rotula e distanziale?2

(T 090 699)?rotula sosp. post.?(2)

(H 096 474)?distanziale sosp. post.?(2)

T 096 486?barra torsione?1

H 096 605?reggispinta?2

H 020 428?collare elastico traversa post.?4

R 052 825?silent block post. braccio sosp. ant.?2 ?

?SISTEMA FRENANTE

H 086 606?pompa freni?1

T 086 501?vite di spurgo?1

H 086 499?ripartitore regolabile?1

R 086 019?tappo?1

H 086 625?comando ripartitore?1

H 086 803?supporto ripartitore?1

H 086 603?tubo ripartitore?1

H 086 602?tubo ripartitore?1

H 086 601?tubo flessibile post.?2

H 086 607?tubo?1

H 086 798?passafilo?1

H 086 799?cavaliere?2

T 086 699?flessibile freno ant.?1

T 080 568?flessibile freno post.?1

H 086 829?disco ant sx completo?1

H 086 830?disco ant. dx completo?1

(H 086 833)?disco freno sx?(1)

(H 086 834)?disco freno dx?(1)

(H 086 832)?mozzo disco freno ( sx + dx )?(2)

(H 086 838)?vite fissaggio disco ( sx + dx )?(2)

H 086 627?pinza freno sx completa?1

H 086 628?pinza freno dx completa?1

(H 086 884)?cilindretti pinza freno ( 2 + 2 )?(4)

H 086 854?supporto pinza freno sx?1

H 086 855?supporto pinza freno dx?1

H 086 856?vite fissaggio pinza freno?1

R 080 283?serie pastiglie freno ant. Ferodo ID 451?1

R 080 284?serie pastiglie freno post. Ferodo ID 452?1

?CARROZZERIA E ACCESSORI

H 116 514?centina di sicurezza a gabbia ( roll-bar ) da avvitare?1

H 136 630?deflettore aria radiatore?1

H 136 460?pannello in lexan?2

H 116 804?gancio traino ant.?1

H 136 532?coperchio faro sx?1

H 136 533?coperchio faro dx?1

H 136 609?rinforzo porta sx?1

H 136 608?rinforzo porta dx?1

H 136 613?tappo altoparlante sx?1

H 136 612?tappo altoparlante dx?1

H 146 515?sedile avvolgente taglia S-M?1

?oppure

H 146 766?sedile avvolgente taglia L-XL?1

H 116 786?telaio sedile?1

H 116 787?supporto sedile?1

H 136 516?cintura di sicurezza a 6 punti?1

H 116 519?rinforzo fissaggio cinture di sicurezza?3

H 116 582?anello fissaggio cinture di sicurezza?4

H 076 520?volante?1

H 076 521?mozzo volante?1

H 136 522?estintore 2 kg + supporto?1

H 126 524?stacca circuito elettrico?1

H 126 525?fascio elettrico?1

T 126 526?tirante stacca circuito elettrico?1

T 110 677?fissaggio cofano motore?1

H 136 528?fissaggio portellone?1

9400 23?spoiler post.?1

8148 KT?retrovisore dx?1

H 136 801?profilo retrovisore dx?1

Particolari del kit il cui montaggio non é obbligatorio ma solo consigliato:

?SISTEMA FRENANTE

R 080 283?serie pastiglie freno ant. Ferodo ID 451?1

R 080 284?serie pastiglie freno post. Ferodo ID 452?1

?CARROZZERIA E ACCESSORI

H 146 515?sedile avvolgente taglia S-M?1

H 136 766?sedile avvolgente taglia L-XL?1

H 116 786?telaio sedile?1

H 116 787?supporto sedile?1

H 076 520?volante?1

H 076 521?mozzo volante?1?

Il prezzo del kit Citroën Sport é di Lit. 9.500.000 ( IVA inclusa ), salvo eventuali variazioni nei listini 1999.

3.2 Tutti i pezzi del kit Citroën Sport devono essere utilizzati obbligatoriamente senza modifiche, salvo nei casi in cui il regolamento lo consenta. Il montaggio del kit Citroën Sport dovrà essere effettuato seguendo le istruzioni dettagliate fornite con lo stesso.

Citroën Sport avverte che, una volta montati gli elementi del kit, l'avviamento del motore deve essere effettuato unicamente utilizzando la centralina modificata Citroën Sport.
 

momo5

Super Moderator
Joined
25 January 2008
Messages
6,780
Likes
19
Points
0
Location
ROMA!!
Riferimento: REGOLAMENTO SAXO CUP 1999

ART.4 - DISPOSITIVI DI SICUREZZA

4.1 Per tutto ciò che non è previsto dal presente regolamento vigono, in quanto applicabili, le norme dell'Allegato J - art.253 (sicurezza).

Ogni equipaggiamento luminoso della vettura dev’essere efficiente durante tutta la manifestazione, compresa la luce ( centrale ) del 3° stop posteriore. In caso di pioggia, sia durante le Prove Ufficiali di Qualificazione che durante la Gara, è obbligatorio azionare le luci di posizione posteriori.

4.2 Le vetture devono essere dotate degli elementi di sicurezza previsti nel kit obbligatorio.

4.3 La centina di sicurezza a gabbia dovrà essere avvitata alla scocca inserendo, sotto i piedi, le piastre di rinforzo fornite che saranno saldate sulla scocca. Nessuna saldatura sarà realizzata tra roll-bar e scocca.

I tagli effettuati sulla plancia per l'alloggiamento della centina di sicurezza a gabbia dovranno essere otturati opportunamente con i pezzi tagliati o con un foglio nero di materiale rigido incollato o rivettato adeguatamente.

4.4 Le cinture di sicurezza omologate FIA (6 punti/3" di larghezza) del kit obbligatorio sono le uniche autorizzate.

La cintura ventrale sinistra sarà fissata sull'ancoraggio originale che ospita la cintura di serie.

La cintura ventrale destra sarà fissata su una piastra contenuta nel kit obbligatorio, da saldare sotto il tunnel centrale.

Le cinture delle spalle saranno fissate sulla traversa orizzontale centrale della centina di sicurezza a gabbia.

La cintura fra le gambe sarà fissata su due piastre contenute nel kit, da saldare sotto il pianale.

4.5 La rete di protezione laterale / lato pilota sarà fissata come da disposizioni del costruttore.

4.6 L'estintore e il relativo supporto contenuti nel kit dovranno essere fissati sulla parte anteriore destra del pianale, a portata del pilota. Tutti gli estintori dovranno essere controllati minimo una volta all'anno da un organismo competente e sostituiti o riempiti dopo ogni utilizzo, anche parziale. Il peso totale marcato sull'estintore dovrà essere sempre rispettato e la pressione del gas si manterrà nella zona verde del manometro.

4.7 I fissaggi del cofano anteriore contenuti nel kit comportano l'eliminazione della serratura, della totalità dei suoi comandi e del gancio di sicurezza standard.

I fissaggi inferiori del portellone posteriore contenuti nel kit consentono invece di mantenere il sistema originale di chiusura del portellone posteriore (serratura e ponticello), ma per ragioni di sicurezza le molle ganci ferma-cofano devono essere posizionate verticalmente e fissate al supporto interno del paraurti posteriore.

4.8 Lo stacca batteria contenuto nel kit è da montare e collegare secondo lo schema fornito. Il suo funzionamento e quello del comando esterno dovranno essere efficienti durante tutta la stagione sportiva.

4.9 Retrovisori : 1 interno e 2 esterni ( dx + sx ) da montare obbligatoriamente.

I due retrovisori esterni devono essere di tipo manuale ( dx : cod. 8148 KT; sx : cod. 8148 KS ).

4.10 Il sedile avvolgente con poggiatesta contenuto nel kit deve essere montato al posto di quello di serie, utilizzando il supporto fornito nel kit che sarà fissato sui 4 punti di ancoraggio del sedile originale.

Il montaggio del sedile Citroën Sport è consigliato ma non obbligatorio. In caso di montaggio di un sedile differente (ma omologato) l'allestimento dovrà rispettare le norme di sicurezza riportate nell'Allegato J.

Il sedile anteriore destro, il divano posteriore e il ripiano posteriore con relativi ganci di fissaggio dovranno essere eliminati.

4.11 Il gancio di traino anteriore contenuto nel kit sarà saldato alla scocca. Dovrà essere verniciato di rosso, giallo o arancione, in modo che risulti visibile rispetto al colore del paraurti.

Il gancio di traino posteriore di serie dovrà essere verniciato di rosso, giallo o arancione in modo che risulti visibile rispetto al colore del paraurti.

L'alloggiamento dei ganci dovrà essere segnalato da una freccia rossa, giallo o arancione.



ART.5 - CARROZZERIA

5.1 É vietata qualsiasi modifica della scocca e degli elementi della carrozzeria, salvo quelle consentite dal presente regolamento. Non è autorizzato alcuno rinforzo per mezzo di aggiunta di materiale.

Le paratie in lamiera ( isolamento termico ) fissate sotto la scocca devono essere conservate totalmente.

E’ obbligatorio il montaggio della calandra anteriore ( mascherina ) del tipo ’98 ( cod. 7804 H 2 ).

5.2 L'attacco sospensione anteriore dovrà essere rinforzato utilizzando le piastre contenute nel kit che dovranno essere saldate sopra i duomi.

5.3 Delle piastre di rinforzo potranno essere saldate sotto la scocca, posteriormente al passaruota anteriore e anteriormente al passaruota posteriore, per evitare la deformazione dei longheroni in caso di sollevamento con il cric. La dimensione max della piastra é di 230 mm. x 200 mm.

Le protezioni interne in plastica dei passaruota anteriori e posteriori sono da eliminare.

5.4 Il fissaggio del paraurti anteriore e del paraurti posteriore potrà essere rinforzato da:

- piastre metalliche di mm.100 x mm.80 max. fissate tra i paraurti e i parafanghi anteriori e posteriori (le piastre metalliche dovranno essere verniciate in modo adeguato per ragioni estetiche).

- viti di fissaggio alla scocca per sostenere il paraurti anteriore.

5.5 Tutti gli elementi insonorizzanti e i rivestimenti dovranno essere eliminati. La scocca sarà riverniciata nei punti così scoperti.

5.6 I pannelli laterali delle porte saranno sostituiti con quelli contenuti nel kit.

5.7 Dovranno essere eliminati ruota di scorta, relativo supporto e fissaggio.



ART.6 - MOTORE

6.1 Il motore dovrà essere strettamente di serie, ad eccezione di quanto specificato negli articoli seguenti.

6.2 La marca e il tipo delle candele è libero; è consigliato l’utilizzo di candele di serie, tipo Eyquem RFC 58 LZ 2.

6.3 La rettifica della testata è autorizzata unicamente per ottenere la quota minima di tolleranza di serie. L’altezza, tra il piano della guarnizione e l’asse dell’albero a camme, non dovrà in nessun caso essere inferiore a mm.134,9, ovvero la quota minima di tolleranza di serie. Il volume delle camere di combustione nella testata, a valvole e candele montate, non dovrà essere inferiore a cm³ 32,00 . É autorizzata solo la guarnizione di serie della testata.

6.4 Il diametro dell’alesaggio dei cilindri non dovrà superare i mm. 78,540, indipendentemente dall’usura del motore.

6.5 La corsa dei pistoni non dovrà essere superiore a mm. 82,10. E’ autorizzato il montaggio sia dei pistoni a cielo piatto sia dei pistoni a vaschetta.

6.6 Il montaggio della paratia anti-sbattimento e anti-fuoriuscita olio con relativa guarnizione, contenuta nel kit dovrà essere fissata sui secondi e terzi supporti, a partire dal volano motore, per mezzo di 4 viti che sostituiranno le viti di serie.

E’ autorizzato il montaggio della paratia anti-sbattimento e anti-fuoriuscita olio cod. H 016 540, montata con pasta siliconica, oppure della paratia antisbattimento cod. MA 1516 con guarnizione specifica cod. MA 1518.

6.7 La marca della cartuccia dell’olio è libera.

6.8 Su volano e albero motore é ammessa la foratura per l'equilibratura.

6.9 E' autorizzato il montaggio di una protezione anti-calore per la sonda pressione olio motore.

Citroën Sport suggerisce di rispettare il livello dell'olio consigliato per garantire un buon funzionamento del motore.



ART.7 - FRIZIONE

7.1 Il meccanismo di serie deve essere conservato.

E' obbligatorio l’utilizzo del disco cerametallico contenuto nel kit.

7.2 Il cuscinetto reggispinta del pedale della frizione, contenuto nel kit, dovrà essere montato obbligatoriamente.



ART.8 - CAMBIO

8.1 La scatola del cambio dovrà essere dotata dell’albero secondario (13 denti) e del differenziale (corona 59 denti) contenuto nel kit.

8.2 La molla di serie della chiave di bloccaggio delle marce sarà sostituita da quella contenuta nel kit.

8.3 Le saldature delle palette di comando terza/quarta e quinta/retromarcia sul loro asse, dovranno essere rinforzate con dei cordoni "tig" per migliorarne la tenuta.

8.4 L’insieme dado/rondelle di fissaggio del sincronizzatore della quinta sull’albero secondario, contenuto nel kit, dovrà essere utilizzato al posto di quello di serie per evitare gli allentamenti. É necessario un manicotto specifico per garantire il corretto serraggio.

Nessun’altra modifica è autorizzata alla scatola del cambio.

8.5 Rinvio leveraggio cambio : è autorizzato l’immobilizzo delle biellette di selezione innesto marce ( per es. tramite graffette o fascette di plastica o di ferro ); è autorizzato, inoltre, creare un 3° punto di fissaggio del rinvio delle marce sulla scocca. Il procedimento per attuare tale modifica è riportato nel manuale per il montaggio del kit.

E’ inoltre autorizzata la sostituzione degli snodi di serie con altri snodi metallici.

Citroën Sport suggerisce di rispettare la quantità di olio di serie (1,5 litri) per garantire l’adeguata temperatura di funzionamento.



ART.9 - GRUPPO MOTORE / SCATOLA CAMBIO

9.1 L’utilizzo del gruppo di scarico (non modificato) contenuto nel kit è obbligatorio. Tale gruppo comprende una marmitta catalitica. Lo schermo del collettore di serie deve essere mantenuto. Tutte le vetture, in qualsiasi momento dell'evento dovranno rispettare il limite max di rumorosità di 98dB(A) a 3800 giri/min che verrà misurato come riportato dalla N.S. 9 art.9.1.

9.2 Il condotto d' aspirazione di serie tra la presa d’aria destinata al motore e la valvola farfalla, deve essere sostituito con quello contenuto nel kit.

L’utilizzo della cartuccia filtrante contenuta nel kit è obbligatorio e la cartuccia non potrà essere modificata. Per l’installazione del condotto di aspirazione sarà modificata la traversa superiore anteriore.

9.3 I supporti elastici originali motore/scatola cambio saranno sostituiti dai pezzi contenuti nel kit.

9.4 Il perno della leva di comando del cambio sarà rivestito con la lamiera contenuta nel kit (per evitare che si disincastri a causa di una manovra troppo brusca).

9.5 Il termostato deve obbligatoriamente essere eliminato.

9.6 Non è autorizzata alcuna modifica del sistema di iniezione, ad eccezione dell'utilizzo della centralina contenuta nel kit e modificata da Citroën Sport.

E’ autorizzato, inoltre, il montaggio del regolatore pressione benzina cod. H 016 562 oppure del regolatore pressione benzina di serie cod. 000198527. Entrambi i regolatori di benzina sono regolati a 3 bar.

9.7 Il sistema di raffreddamento dovrà essere sostituito dal gruppo radiatore/motoventilatore/serie pannelli tubazione aria contenuto nel kit.



ART.10 - SOSPENSIONI

10.1 Tutti i pezzi del treno anteriore e del treno posteriore dovranno rimanere quelli di serie, ad eccezione dei seguenti elementi della sospensione contenuti nel kit che non possono essere modificati in alcun modo:

- snodo anteriore (insieme snodo/corpo ammortizzatore) con piattello inferiore molla e controdado.

- cartucce ammortizzatori anteriori con paracolpi.

- molle sospensione anteriore, con piattello superiore molla.

- piastrine superiori con perno e tasselli.

- barre di torsione posteriori.

- ammortizzatori posteriori con paracolpi.

- cuscinetti elastici di collegamento culla posteriore-scocca.

Il tampone di fine corsa dell'ammortizzatore anteriore deve rimanere quello fornito nel kit ( pivot completo ) senza alcuna modifica.

Il montaggio della piastra superiore dell'ammortizzatore anteriore é con l'uniball posizionato verso il posteriore della vettura rispetto all'asse delle viti di fissaggio della piastra stessa.

E’ inoltre necessario che la sospensione anteriore e posteriore siano aggiornate come specificato nel manuale " Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup – Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione, stagione 1999 ".

10.2 L’altezza minima anteriore della scocca é di mm. 145 tra l’asse del bullone di fissaggio dei bracci anteriori inferiori e il suolo.

L’altezza minima posteriore della scocca è di mm.180 tra la parte inferiore del tubo traverso ( di colore giallo ) e il suolo.

L'assetto geometrico della vettura ( altezze minime, camber e convergenza posteriore ) saranno verificate " pilota a bordo" e nella condizione in cui il veicolo si troverà alla fine delle Prove Ufficiali di Qualificazione e/o della Gara (senza ridurre e/o aggiungere : carburante e/o olio e/o acqua).

Le regolazioni saranno fatte esclusivamente utilizzando anteriormente i piattelli molla e posteriormente con la regolazione tramite le barre di torsione.

Il camber anteriore può essere regolato unicamente grazie allo spostamento della piastrina superiore nelle luci di quest’ultima. Tuttavia, il camber anteriore non potrà in nessun caso superare 3°40’ in negativo.

La regolazione del parallelismo anteriore è libera.

Non è possibile, né autorizzata, alcuna regolazione del treno posteriore. I pezzi eventualmente deformati, in caso di urto o di incidente, dovranno essere sostituiti. Il camber e il parallelismo devono restare nelle norme di serie, ovvero:

- camber posteriore : 1° in negativo (Tolleranza +/- 20’).

- parallelismo: convergenza posteriore (chiusa in avanti) da mm. 1,50 a mm. 6,40.

Il montaggio in precarico delle barre di torsione e/o delle barre antirollio posteriori è vietato.

La posizione geometrica degli ancoraggi dei treni anteriore e posteriore sulla scocca deve restare quella di serie ed essere correttamente riposizionata dopo un incidente o un urto grave.

Si precisa che non é possibile aggiungere nessun tipo di tampone sugli ammortizzatori posteriori. I tamponi in gomma forniti nel kit, come fine corsa dei bracci posteriori vanno mantenuti. E' vietato spessorare e/o accorciare detti tamponi.

10.3 E’ obbligatorio apportare un foro di mm. 4 di diametro sui rilievi dei pivot anteriori destro e sinistro ( come da disegno specifico inserito nel manuale " Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup – Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione, stagione 1999 ".

Detti fori dovranno mettere in comunicazione permanente la camera di alloggiamento della cartuccia dell’ammortizzatore con l’aria libera.

Non sono autorizzati altri tipi di lavorazione o modifiche sui pivot stessi.



ART. 11 - CERCHI

11.1 Sono autorizzati esclusivamente i cerchi di serie (14" x 6" in alluminio).

11.2 Il fissaggio delle ruote è autorizzato esclusivamente con viti di serie.



ART. 12 - PNEUMATICI

12.1 Sono autorizzati esclusivamente pneumatici MICHELIN nelle seguenti misure, mescole e tipi :

a) 18/56-14 S9B slick ;

b) 18/56-14 T1B rain.

12.2 E' vietato intagliare o modificare in qualsiasi modo pneumatici sia slick che rain.

12.3 E' vietato, in qualsiasi circostanza, montare sulla stessa vettura pneumatici slick e pneumatici rain insieme.

12.4 E' vietato l'uso di qualsiasi tipo di coperte termiche o di qualsiasi altro mezzo per riscaldare i pneumatici.

12.5 E' vietato, dopo l'esposizione da parte del Direttore di Gara del cartello "pista umida" (Wet Race), utilizzare pneumatici slick. Tutti i concorrenti dovranno obbligatoriamente montare sulle loro vetture pneumatici rain.

12.6 Per ogni manifestazione il numero max di pneumatici slick utilizzabili tra Prove Ufficiali di Qualificazione e Gara è 5 (cinque). Il numero di pneumatici rain utilizzabili è libero.

Tuttavia è consentito, per ogni singolo conduttore, entro 30 minuti dall’uscita delle vetture dal Parco Chiuso dopo le Prove Ufficiali di Qualificazione, richiedere ai Commissari Sportivi l’autorizzazione a far punzonare un sesto pneumatico slick dai Commissari Tecnici per la manifestazione in oggetto ( in aggiunta alla dotazione di cinque pneumatici slick già punzonati durante le Verifiche Tecniche ante-gara ).

E’ possibile effettuare questa procedura una volta sola, per ogni singolo conduttore, durante l’arco della stagione sportiva della SAXO CUP 1999.

I pneumatici slick, punzonabili nel numero max di 5 ( cinque ), sono da considerare dotazione della vettura. Ogni concorrente, pertanto, nello stesso momento in cui presenta la vettura alle Verifiche Tecniche ante-gara dovrà consegnare agli addetti alle operazioni, sotto il controllo dei Commissari Tecnici, gli pneumatici che intende far punzonare per la manifestazione in oggetto ( a scelta : o sotto la vettura da verificare + scorta; oppure a parte già montati su cerchio ).

12.7 Gli pneumatici di cui all'art.12.1 del presente regolamento possono essere acquistati esclusivamente presso il Rivenditore Autorizzato MICHELIN che effettuerà il Servizio Assistenza sui campi di gara :

Bardi & C.

via Ascoli 35 - Livorno

tel 0586.428002 - fax 0586.409719

Le modalità d'acquisto e di pagamento verranno definite direttamente dai singoli concorrenti con la ditta Bardi & C., sulla base delle condizioni commerciali attuate da MICHELIN, per tutti gli iscritti alla Coppa; le sopracitate condizioni verranno comunicate ai concorrenti da Citroën Italia Jolly Club tramite Circolare Informativa.



ART.13 - FRENI

13.1 La pompa freni contenuta nel kit dovrà essere installata al posto di quella di serie.

13.2 I dischi e le pinze anteriori di serie saranno sostituiti con quelli contenuti nel kit.

13.3 I tubi e i flessibili del freno contenuti nel kit dovranno sostituire i tubi di serie corrispondenti.

13.4 Il ripartitore di frenata contenuto nel kit dovrà essere installato nel circuito frenante posteriore.

E' consentito posizionare il ripartitore di frenata in modo che il pilota possa utilizzarlo agevolmente dal posto guida, facendolo avanzare e fissandolo ai prigionieri che normalmente servono da fissaggio anteriore del sedile passeggero. In ogni caso gli unici punti di fissaggio consentiti sono i prigionieri del tunnel centrale per il fissaggio del sedile passeggero. Se spostando il ripartitore di frenata in avanti il tubo d'alimentazione dei freni posteriori risultasse troppo teso non adagiandosi più sul profilo della scocca si potrà sostituire con un secondo tubo anteriore da montare dietro ( n° rif. H 086603 ) e si potranno interporre tamponi antivibrazione tra pianale e tubo, la cui eccedenza dovrà essere correttamente avvolta a cerchio.

13.5 La marca e il tipo delle pastiglie dei freni anteriori e posteriori è libera, ma dovranno essere rispettate le dimensioni originali. Nessun tassello potrà essere inserito tra pastiglia e pistoncino.

13.6 Il liquido dei freni è libero, ma si consiglia di usare il liquido AP 550.

13.7 Il freno a mano deve essere conservato e deve essere funzionante.

13.8 E' vietato il montaggio di qualsiasi sistema di controllo elettronico della frenata ( ABS, ABR e similari ) e, sulle vetture SAXO VTS che avessero il sistema opzionale Citroën di anti-bloccaggio delle ruote, é obbligatoria la messa fuori servizio del sistema in oggetto tramite lo smontaggio dei quattro captatori sulle ruote e lo stacco del connettore della centralina anti-bloccaggio ( 25 vie nero ) situata nel cofano motore sul passaruota anteriore sinistro.
 

momo5

Super Moderator
Joined
25 January 2008
Messages
6,780
Likes
19
Points
0
Location
ROMA!!
Riferimento: REGOLAMENTO SAXO CUP 1999

ART.14 - VARIE

14.1 Può essere installato sulla plancia un pulsante di comando permanente dell'elettroventola.

14.2 É autorizzato il montaggio di indicatori e di strumenti di controllo temperatura e pressione olio/acqua motore, a condizione che l’installazione sia effettuata correttamente e che non presenti pericoli per il pilota e che tali strumenti non abbiano alcun effetto sulle prestazioni del motore.

14.3 Il portacenere e l’accendisigari dovranno essere eliminati.

14.4 Il pedale dell’acceleratore può essere modificato e rinforzato; tutti e tre i pedali possono essere dotati di placchette d'allargamento.

14.5 E' autorizzato montare una griglia protezione radiatore acqua.

14.6 Il volante e il relativo mozzo contenuti nel kit devono essere installati al posto di quelli di serie, senza modificare la plancia. Il volante ed il mozzo Citroën Sport sono consigliati, ma non obbligatori; potranno essere sostituiti da un altro insieme volante/mozzo, ma comunque senza modifica della plancia.

14.7 I due tappi di plastica che danno l'accesso alla pompa benzina e all'indicatore livello benzina dovranno essere mantenuti e fissati come da istruzioni contenute nel manuale Citroën Sport "Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup - Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione".

14.8 Per parafanghi, sottoporta e sottoscocca è consentito rinforzare i fissaggi con ribattini "pop" o viti, a condizione che tale modifica sia correttamente realizzata e che le teste dei ribattini e/o delle viti siano verniciate nel colore dell’elemento fissato.

14.9 E' autorizzata solo la batteria di serie (11 kg minimo) e dovrà essere utilizzato il rinforzo di fissaggio contenuto nel kit, ma é consigliato un fissaggio supplementare utilizzando una flangia ( n° rif. PR 96 089 386 ) e due tiranti ( n° rif. PR 96 057 953 ) già previsto sul modello ZX ( una flangia + un tirante ).

La protezione del polo positivo (di serie) deve obbligatoriamente far parte dell'impianto elettrico.

14.10 I fari principali e i fari fendinebbia dovranno essere smontati. I fari principali dovranno essere obbligatoriamente sostituiti con i coprifari contenuti nel kit, mentre i fari fendinebbia dovranno essere sostituiti con i coprifari-fendinebbia cod. 7414 H 7, ricambi di serie.

14.11 Durante tutta la durata delle Prove Ufficiali di Qualificazione e della Gara sono vietati:

- i collegamenti radio tra la vettura e i box (in entrambi i sensi);

- l’installazione e l’uso di un dispositivo di telemetria e/o acquisizione dati sulla vettura;

- i sistemi di cronometraggio a cellula esterna.

14.12 Il serbatoio benzina deve essere rigorosamente quello di serie ed è vietato introdurre all’interno qualsiasi materiale o prodotto diverso dal carburante (schiuma, ecc...).

14.13 Durante tutta la durata della manifestazione (Prove Ufficiali di Qualificazione e Gara) la vettura non dovrà pesare meno del peso minimo indicato da Citroën : 830 kg. Il peso minimo si intende comprensivo dei dispositivi di sicurezza.

La vettura sarà pesata nello stato in cui si trova alla fine delle Prove Ufficiali di Qualificazione e/o della Gara senza il pilota a bordo e senza aggiunta o ripristino alcuno di benzina e/o olio e/o acqua.

14.14 E' autorizzato riempire la vaschetta recupero olio del kit con materiale spugnoso antisbattimento.

14.15 Il lavavetro e il tergicristallo anteriore dovranno essere funzionanti. E' obbligatorio conservare tutti gli elementi necessari al loro funzionamento, vaschetta lavavetro compresa.

14.16 Il termo-contatto comando ventilatore di serie, fissato sul radiatore acqua, può essere sostituito con un altro ( n° rif. PR 12 64 36 ) in grado di azionare la ventola ad una temperatura di 4° inferiore in rapporto a quello di serie.

14.17 In virtù di una modifica in fase di produzione, è autorizzato il montaggio del serbatoio carburante tipo monoforo cod. 0000 1500 F O ( un solo pozzetto con pompa benzina e reostato indicatore di livello ) o del serbatoio carburante tipo biforo cod. 0000 1500 A 3 ( due pozzetti : uno per alloggiamento pompa benzina + uno per alloggiamento reostato indicatore livello carburante ).

14.18 In virtù di una modifica in fase di produzione ( fine Giugno 1997 ) è obbligatorio, sulle vetture che ne fossero sprovviste poiché prodotte prima della data sopra riportata, aggiornare il sistema di fissaggio della scatola dello sterzo ( viti, dadi a gabbietta e rondelle ) mediante sostituzione con i particolari forniti da Citroen Italia, seguendo le disposizioni contenute nel manuale di montaggio del kit Citroen Sport e nelle note integrative al manuale stesso.

E’ consigliato il montaggio della staffa di collegamento delle barre dello sterzo ( cod. H 020957 ), già montato di serie sulle vetture produzione 1996, con snodi sferici (cod. 381733 di serie ) e relative viti ( cod. 6925B2 di serie ) e rondelle di fissaggio ( 694778 di serie ).



ART.15 - LUBRIFICANTI

15.1 Durante tutte le manifestazioni della 4a. Citroën SAXO Cup 1999 i concorrenti potranno utilizzare i lubrificanti TOTAL per motore e cambio consigliati da Citroen Sport, come di seguito specificato:

-olio motore TOTAL Quartz 9000 10w50 ;

-olio cambio TOTAL SAXO Competition ( studiato per aumentare la longevità dei sincro e migliorare gli innesti ).



ART.16 - CARBURANTE

16.1 Durante le Prove Ufficiali di Qualificazione e durante la Gara di ognuna delle manifestazioni della 4a. Citroën SAXO Cup 1999 é obbligatoria l'utilizzazione del carburante fornito sui campi di gara da TOTAL (del tipo omologato CSAI dalla Magigas Spa : " Benzina Super Senza Piombo Sans Plomb Energy "), conforme a quanto riportato dalla N.S. 9 art.5.7 .

Per eventuali analisi carburante farà fede il campione prelevato dai Commissari Tecnici CSAI,di gara in gara, dalla cisterna contalitri o dai fustini forniti da Total Italia tramite Magigas SpA. Sui campi di gara stessi.

Ogni vettura dovrà essere munita di raccordo ad innesto rapido per prelievo carburante previsto dalla N.S. 9 art.5.

E' autorizzato il montaggio di un interruttore per il prelievo benzina a motore fermo, come da schema inserito nelle note integrative di Citroën Italia al manuale Citroën Sport " Avvertenze per il montaggio del kit Saxo Cup - Consigli per la preparazione del veicolo alla competizione ".

Ogni concorrente deve tener conto che dal serbatoio della propria vettura potrà essere prelevato un quantitativo minimo di 3 litri di carburante necessario per le analisi. Tale prelievo potrà essere effettuato dai Commissari Tecnici in ogni momento dell'evento, come previsto dalla N.S.9 art.5.6.

Il Rivenditore Autorizzato TOTAL che fornirà il Servizio Vendita sui campi di gara é :

Magigas SPA

via Garibaldi 12 - Montale (PT)

tel 0573.479666-959193 fax 0573.598454

Le modalità d'acquisto e di pagamento verranno definite direttamente dai singoli concorrenti con la ditta Magigas SPA, sulla base delle condizioni commerciali attuate da TOTAL per tutti gli iscritti alla Coppa; le sopracitate condizioni verranno comunicate ai concorrenti da Citroën Italia Jolly Club tramite Circolare Informativa.

16.2 Durante le Prove Ufficiali di Qualificazione e durante la Gara è vietato qualsiasi rifornimento di carburante.

N° approvazione CSAI : SCV – 03???Data : 29.01.99
 

quintocorse

Super Moderator
Joined
25 January 2008
Messages
27,957
Likes
45
Points
0
Età
31
Location
nì mugello®
Riferimento: REGOLAMENTO SAXO CUP 1999

auhba spettacolo..avete letto??? io si :asd: bellissimo...qnd dice il primo di ogni gara dovrà presentarsi alla gara successiva cn una zavorra di 15 kg in più :lol:


visto, a noi ressing che svuotiamo e alleggeriamo il più possibile ci prendon per il culo....ma tutto fà.....anche i soli spekki originali elettronici in meno :asd: :yeppa: